Quando niente vale tutto

Oggi volevo parlarvi della parola "Niente".

 

Quante volte avete avuto bisogno di rispondere "Niente" ad una domanda?

In questo periodo in molto particolare siamo quotidianamente stanchi.

Parlare di cose che non ci convincono ci reca fastidio, dare spiegazioni ci provoca nervosismo e dire agli altri chi siamo è l'ultima cosa a cui pensiamo.

Quindi rispondiamo "Niente".

 

Il niente è veloce, pratico, ermetico.

 

 
empatia-ascolto-capirsi.jpg

 

Chiude le conversazioni che non hanno senso di esistere.

Ma ci dice tanto di noi.

Quando sentite qualcuno che lo pronuncia, fermatevi.

Avrete bisogno di ascoltarlo.

 

Un "niente" in risposta è un avviso comunicativo di aiuto.

Nessuno ha mai davvero niente da dire o da raccontare.

 

Nessuno.

 

Non restate mai indifferenti alla parola "Niente".

Dietro quel niente si nasconde sempre tutto.

 

Non lasciatelo annegare mai.

Non lasciatevi annegare mai.

Caricamento della conversazione