Il movimento del corpo è un aspetto che spesso viene ignorato nel public speaking e questo porta a due estremi negativi:

  • Rimanere rigidi per l’intera presentazione;
  • Muoversi costantemente in modo fastidioso.

La modalità corretta sta tra questi due estremi, con un movimento corporeo mirato che completa il messaggio dell’oratore e ne garantisca l’autenticità.

Quali sono i benefici del movimento corporeo durante una presentazione?

  • Se in armonia con le tue parole, il movimento di tutto il corpo ne aumenta l’efficacia;
  • Aumenta l’autenticità;
  • Se stai parlando di qualcosa che ti passione,allora il movimento è naturale. Se rimani rigidamente fermo troppo a lungo in un punto, il tuo pubblico potrebbe dubitare della tua passione;
  • Il movimento ti porta ad avvicinarti al pubblico, riducendo la distanza e aumentando la vostra capacità di connettervi;
  • Ti permette di padroneggiare il palco;
  • Attira l’attenzione del pubblico;
  • Consente di dissipare l’energia nervosa;
  • Evita la stagnazione muscolare.

Quali sono invece i movimenti da evitare?

  • Camminare avanti e indietro

Qualche anno fa, ho partecipato ad una conferenza tecnica in cui uno dei relatori principali era un mio riferimento esperto del suo settore.Immaginate il mio sgomento quando ha passato l’intera ora a camminare tra due punti come una pallina da ping-pong. Il costante movimento oscillatorio era terribilmente distraente e la sua efficacia ne ha risentito.

  • Dondolarsi avanti e indietro

Dondolarvi ripetutamente il peso in avanti e indietro rischia di “cullare” il vostro pubblico e e può indurre sonnolenza in casi estremi. Meglio evitare!

  • Correre

Immaginate un presentatore che corre avanti e indietro tra lo schermo (per presentare le immagini) e un computer portatile (per far avanzare le diapositive). Ora immaginate questo si ripeta quaranta volte in un’ora! Non solo è faticoso per l’oratore, ma è anche distraente. Per proiettare in modo più professionale e composto, incoraggio tutti ad investire in un telecomando giraslide.

  • Inciampare su qualsiasi cosa o cadere dal palco

È sempre consigliato effettuare un controllo della superficie del pavimento quando si arriva sul palco (o dove dovrete parlare) e assicurarsi di rimanere entro limiti di sicurezza. Oltre a potenziali lesioni, un errore come questo può disturbare l’atmosfera e mettervi in imbarazzo. (Se dovesse succede, provate a sdrammatizzare).

  • Qualsiasi movimento del corpo che distrae dai punti chiave

Mentre consegnate i vostri punti chiave (compresa la vostra apertura e la vostra conclusione), evitate di muovervi. In questi momenti, prendi una posizione forte, guarda dritto verso il tuo pubblico e rinforza le tue parole con gesti delle mani o altri movimenti della parte superiore del corpo.